<i>"The Name of Our Country is América" - Simon Bolivar</i> The Narco News Bulletin<br><small>Reporting on the War on Drugs and Democracy from Latin America
 English | Español | Português | Italiano | Français | Deutsch | Nederlands November 19, 2017 | Issue #41


Making Cable News
Obsolete Since 2010


Set Color: blackwhiteabout colors

Print This Page

Search

Narco News Issue #40

Narco News is supported by The Fund for Authentic Journalism


Follow Narco_News on Twitter

Sign up for free email alerts list: English

Lista de alertas gratis:
Español


Contact:

Publisher:
Al Giordano


Opening Statement, April 18, 2000
¡Bienvenidos en Español!
Bem Vindos em Português!

Editorial Policy and Disclosures

Narco News is supported by:
The Fund for Authentic Journalism

Site Design: Dan Feder

All contents, unless otherwise noted, © 2000-2011 Al Giordano

The trademarks "Narco News," "The Narco News Bulletin," "School of Authentic Journalism," "Narco News TV" and NNTV © 2000-2011 Al Giordano

XML RSS 1.0

Intervista di TeleSUR con América del Valle

L’aggressione poliziesca in Atenco è un “messaggio intimidatorio” per il popolo messicano


di TeleSUR
www.telesurtv.net

27 maggio 2006

L’attivista sociale Ignacio del Valle, padre di América del Valle, è incarcerato dall’incursione della polizia in San Salvador Atenco.

Le violazioni dei diritti umani degli abitanti di San Salvador Atenco, dimostra che il presidente del Messico, Vicente Fox, lascerà il potere “non senza prima dimostrare che ha la mano ferma e dura con quelli in basso“, ha denunciato ieri América del Valle, dirigente del Fronte del Popolo in Difesa della Terra.

Il messaggio per il movimento sociale da parte dello Stato è che la repressione è la risposta perché ci siamo organizzati (...). Questa è la risposta di Vicente Fox che non se ne va senza prima dimostrare che ha la mano ferma e dura con quelli in basso, con quelli che come noi si ribellano contro ciò che ci impongono“, ha spiegato la dirigente sociale a TeleSUR.

Del Valle che è clandestina, ha sostenuto che l’aggressione e la brutalità esercitate dai poliziotti contro il popolo di San Salvador Atenco è un messaggio per “intimorire“ i messicani che reclamano i loro diritti.

Ha assicuruto che dopo la repressione della polizia in San Salvador il 4 maggio, i messicani pensano che il Governo dello stato del Messico è un “ repressore“.

In questo paese, quando uno esige i suoi diritti, quando pretende i propri diritti ed il sistema si sente aggredito da questo, non risponde in altro modo che perseguitando le persone, fino ad annientarle“.

América del Valle ha denunciato che le autorità messicane, nonostante abbiamo già incarcerato suo padre dallo scorso tre maggio per le manifestazioni, adesso pretenderebbero di catturarla.

In questo momento pesa su di me un’ordine di cattura, per cui c’è la possibilità che finisca in prigione“.

Le violazioni dei diritti umani in San Salvador Atenco, nei giorni 3 e 4 maggio, hanno provocato l’allarme di varie organizzazioni sociali, civili e corporative nazionali ed internazionali che ripudiano i fatti di violenza, nel quadro di un operativo di polizia che ha lasciato un saldo di più di 200 detenuti e di vari feriti.

Nella sua relazione, l’organizzazione umanitaria Amnesty International (AI) ha denunciato lunedì gli “innumerabili casi di violazione“ dei diritti umani pendenti, mentre la Commissione Nazionale dei Diritti Umani del Parlamento messicano ha iniziato ad investigare sui fatti dell’inizio di maggio.

Questi avvenimenti in San Salvador Atenco e la relazione che preparano le organizzazioni internazionali, contrastano con la recente nomina del Messico alla presidenza del Consiglio dei Diritti Umani delle Nazioni Unite (ONU).

Share |

Fai clik qui per altro ancora dell’Altro Giornalismo con l’Altra Campagna

Read this article in English
Lea Ud. el Artículo en Español

Discussion of this article from The Narcosphere


For more Narco News, click here.

The Narco News Bulletin: Reporting on the Drug War and Democracy from Latin America