<i>"The Name of Our Country is América" - Simon Bolivar</i> The Narco News Bulletin<br><small>Reporting on the War on Drugs and Democracy from Latin America
 English | Español | Português | Italiano | Français | Deutsch | Nederlands November 24, 2017 | Issue #44


Making Cable News
Obsolete Since 2010


Set Color: blackwhiteabout colors

Print This Page
Commenti

Search

Narco News Issue #43

Narco News is supported by The Fund for Authentic Journalism


Follow Narco_News on Twitter

Sign up for free email alerts list: English

Lista de alertas gratis:
Español


Contact:

Publisher:
Al Giordano


Opening Statement, April 18, 2000
¡Bienvenidos en Español!
Bem Vindos em Português!

Editorial Policy and Disclosures

Narco News is supported by:
The Fund for Authentic Journalism

Site Design: Dan Feder

All contents, unless otherwise noted, © 2000-2011 Al Giordano

The trademarks "Narco News," "The Narco News Bulletin," "School of Authentic Journalism," "Narco News TV" and NNTV © 2000-2011 Al Giordano

XML RSS 1.0

Ciò che i mal governi stanno preparando nello stato del Chiapas

Comunicato del Comitato Clandestino Rivoluzionario Indigeno-Comando Generale dell’Esercito Zapatista di Liberazione Nazionale


di Comitato Clandestino Rivoluzionario Indigeno-Comando Generale
dell’
Esercito Zapatista di Liberazione Nazionale

9 febbraio 2007

COMUNICATO DEL COMITATO CLANDESTINO RIVOLUZIONARIO INDIGENO-COMANDO GENERALE DELL’ESERCITO ZAPATISTA DI LIBERAZIONE NAZIONALE 
MESSICO

FEBBRAIO 2007

L’EZLN DICE LA SUA PAROLA SU QUELLO CHE I MALGOVERNI STANNO PREPARANDO, NELLO STATO DEL CHIAPAS, CONTRO LE COMUNITÀ INDIGENE ZAPATISTE: 

PRIMOCOME È STATO DENUNCIATO DAI MUNICIPI AUTONOMI E DALLE GIUNTE DI BUON GOVERNO, LE PRESUNTE CAMPAGNE CONTRO IL NARCOTRAFFICO REALIZZATE DAI GOVERNI SONO UNA FARSA. COME QUELLA CHE HA PORTATO AL POTERE IL SIGNOR CALDERÓN HINOJOSA.

NEI MUNICIPI CON GOVERNI UFFICIALI È PUBBLICA LA COPERTURA DELLE AUTORITÀ NEI CONFRONTI DI CHI TRAFFICA CON AUTO RUBATE E CON CHI SEMINA DROGHE E LE SPACCIA.

L’ESERCITO FEDERALE, QUANDO VA A DISTRUGGERE CAMPI DI MARIJUANA, DISTRUGGE SOLO LE PIANTE MATURE E LASCIA I GERMOGLI. QUESTO AL FINE DI AVERE UN PRETESTO PER RITORNARE E TENTARE COSÌ DI INTIMIDIRE I POPOLI ZAPATISTI.

INOLTRE, LE AUTORITÀ NON CONOSCONO NEMMENO LA GEOGRAFIA DELLO STATO, PERCHÉ COLLOCANO LA DISTRUZIONE DI COLTURE IN TERRITORI ZAPATISTI, QUANDO TUTTI SANNO CHE SONO TERRENI GOVERNATI DA AUTORITÀ APPARTENENTI AL PRI ED AL PRD, ABITATI DAI LORO SEGUACI.

DALLA SUA NASCITA, L’EZLN HA PROIBITO LA SEMINA, IL TRAFFICO E L’USO DI DROGHE (COSÌ COME LA COMMERCIALIZZAZIONE E L’USO DI ALCOOL) E LO STESSO HANNO RIBADITO LE AUTORITÀ CIVILI AUTONOME.

MALGRADO IL SIGNOR LUIS H. ÁLVAREZ, VECCHIO ED INUTILE INCARICATO PER LA PACE CON FOX ED ORA BUROCRATE “INDIGENISTA” CON CALDERÓN HINOJOSA, ABBIA PIÙ VOLTE DICHIARATO CHE L’EZLN È COSA DEL PASSATO, CHE NON HA PIÙ FORZA, CHE È ORMAI SPARITO, NON SOLO NON HA DIMINUITO LA PRESENZA MILITARE IN CHIAPAS, MA L’HA INCREMENTATA.

SE NON ESISTIAMO PIÙ, SE SIAMO “COSA DEL PASSATO”, SE NON ABBIAMO PIÙ FORZA, PERCHÉ MANTENGONO E RINFORZANO LA MILITARIZZAZIONE E, COME AI TEMPI DI ZEDILLO ED ALBORES, LA PARAMILITARIZZAZIONE?

GLI OPERATIVI CONTRO IL NARCOTRAFFICO ED I VEICOLI ILLEGALI SONO MERI PRETESTI PER AUMENTARE LA GIÀ DI PER SÉ SPROPORZIONATA MILITARIZZAZIONE DEL CHIAPAS RURALE.

IN CHIAPAS È UN REATO ESSERE ZAPATISTA O ATTIVISTA PER I DIRITTI UMANI E DELLA DIFESA DELL’AMBIENTE. CIOÈ È REATO DIFENDERE E PRESERVARE I BOSCHI, PUNIRE ED IMPEDIRE IL NARCOTRAFFICO ED IL TRAFFICO DI LEGNAME PREGIATO, CONDANNARE LA COMMERCIALIZZAZIONE DI VEICOLI RUBATI E MIGLIORARE LE CONDIZIONI DI VITA DELLE COMUNITÀ INDIGENE CON PROGRAMMI DI EDUCAZIONE, SALUTE, CASA E COMMERCIALIZZAZIONE.

INVECE, ESSERE NARCOTRAFFICANTE, DISBOSCARE BOSCHI E TRAFFICARE LEGNAMI PREGIATI, FARE AFFARI CON AUTO RUBATE, MINACCIARE DI MORTE ED IMPOVERIRE ANCORA DI PIÙ LE COMUNITÀ, È ESSERECOMANDANTE MILITARE O DI POLIZIA, DEPUTATO, PRESIDENTE MUNICIPALE O FUNZIONARIO STATALE O FEDERALE.

SECONDOI GOVERNI FEDERALE, STATALE E MUNICIPALI STANNO PREPARANDO NUOVI GRUPPI DI PARAMILITARI, ORA COL TRAVESTIMENTO DI “ORGANIZZAZIONI INDIGENE”. QUESTO È IL CASO DELLA COSIDDETTA OPDDIC - O OPDIC - (ORGANIZZAZIONE PER LA DIFESA DEI DIRITTI INDIGENI E CONTADINI).

LA COSIDDETTA OPDDIC È GUIDATA DAL SIGNOR PEDRO CHULÍN, PRIISTA E NOTO PROMOTORE DI GRUPPI PARAMILITARI (TRA ALTRI, IL “MIRA” – MOVIMENTO INDIGENO RIVOLUZIONARIO ANTIZAPATISTA -), FINANZIATI DALLE AUTORITÀ ED ADDESTRATI ED EQUIPAGGIATI DALL’ESERCITO FEDERALE. IL SIGNOR PEDRO CHULÍN HA INIZIATO LE SUE MALEFATTE CON IL CROQUETASALBORES GUILLÉN E, DA ALLORA, HA CONTATO SULLA COMPLICITÀ DEI SUCCESSIVI GOVERNI STATALI E DEI PARTITI POLITICI ELETTORALI.

NEGLI ULTIMI GIORNI, IL SIGNOR PEDRO CHULÍN E MEMBRI DELLA SUA BANDA HANNO DICHIARATO DI POSSEDERE ARMI E L’AUTORIZZAZIONE DEL GOVERNO PER PROVOCARE SCONTRI CON BASI DI APPOGGIO ZAPATISTE. QUESTO ALLO SCOPO DI DIMOSTRARE CHE CI SONO SCONTRI TRA INDIGENI E GIUSTIFICARE COSÌ UN INTERVENTO MASSICCIO DELLE FORZE FEDERALI.

OLTRE A QUESTO, L’OPDDIC ED IL SIGNOR PEDRO CHULÍN STANNO PROMUOVENDO IL DISBOSCAMENTO ED IL TRAFFICO DI LEGNAME PREGIATO, FACENDO CONTRATTI MILIONARI CON LE INDUSTRIE CHE DISTRUGGONO LA SELVA. QUESTI CONTRATTI BENEFICIANO SOLO LUI E GLI ALTRI DIRIGENTI DELLA OPDDIC, MENTRE ALLE SUE BASI DÀ UNA MISERIA.

LA OPDDIC È UN’ORGANIZZAZIONE CRIMINALE. SECONDO INDAGINI DELL’EZLN, L’OPDDIC È LA RESPONSABILE DIRETTA DELL’ASSASSINIO DI INDIGENI (IN PRINCIPIO ERRONEAMENTE IDENTIFICATI COME BASI DI APPOGGIO ZAPATISTE) AVVENUTO A NOVEMBRE DELL’ANNO SCORSO, NELLA COMUNITÀ DI VIEJO VELASCO SUÁREZ, E GODE DELL’IMPUNITÀ GRAZIE ALLE SUE RELAZIONI CON IL GOVERNO.

UGUALMENTE, L’OPDDIC, SEGUENDO I PASSI DELL’ORGANIZZAZIONE PARAMILITARE PAZ Y JUSTICIANEL NORD DEL CHIAPAS, MINACCIA DI MORTE MEMBRI DI ORGANIZZAZIONI NON GOVERNATIVE CHE, IN CHIAPAS, SI DEDICANO ALLA DIFESA DEI DIRITTI UMANI E DELL’AMBIENTE.

SONO I CASI DELL’ONG ECOLOGISTA MADERAS DEL PUEBLO DEL SURESTE“, E DEI CENTRI DEI DIRITTI UMANI FRAY BARTOLOMÉ DE LAS CASAS“ E “FRAY LORENZO DE LA NADA I CUI MEMBRI SONO STATI MINACCIATI APERTAMENTE DALL’OPDDIC SENZA CHE LE AUTORITÀ FACCIANO NIENTE.

NEGLI ULTIMI GIORNI, LA DIREZIONE DELLA OPDDIC HA INVIATO UNA LETTERA, FIRMATA DAI SUOI DIRIGENTI, CHE MINACCIA FAMIGLIE INTERE DI ESSERE SGOMBERATE O ATTACCATE PER IL CRIMINE DI NON AFFILIARSI ALLA SUA BANDA PARAMILITARE O PER NON PERMETTERE IL TRAFFICO DI LEGNAME.

TERZOALL’OPDDIC, AL SIGNOR PEDRO CHULÍN ED ALLE AUTORITÀ GOVERNATIVE DICIAMO CHE SIAMO PREPARATI E PRONTI A DIFENDERE I NOSTRI POPOLI ED A FAR SÌ CHE SI RISPETTINO LE LEGGI INDIGENE CHE PROTEGGONO GLI ALBERI E LA NATURA DELLA SELVA LACANDONA, PROIBENDO IL DISBOSCAMENTO ED IL TRAFFICO DI LEGNAME PREGIATO, COME LA SEMINA, IL TRAFFICO ED IL CONSUMO DI NARCOTICI.

DICIAMO LORO CHE SE SONO DISPOSTI A RICOMINCIARE LA GUERRA CON QUESTI MEZZI, ANCHE SE MASCHERANDOLA DA SCONTRO TRA INDIGENI“, E PROTETTI DALLE POSE MILITARISTE DEL SIGNOR CALDERÓN, ANCHE NOI SIAMO DISPOSTI E PRONTI.

SE PENSANO CHE COSÌ FERMERANNO IL NOSTRO PROGETTO POLITICO DE L’ALTRA CAMPAGNA“, DICIAMO LORO CHE SI SBAGLIANO. PER ANNI CI SIAMO PREPARATI A QUESTO SFORZO CIVILE E PACIFICO DI TRASFORMAZIONE REALE E PROFONDA DEL NOSTRO PAESE, ANCHE IN MEZZO AD UNA GUERRA.

SE CALCOLANO CHE CON QUESTO PROGETTO RIUSCIRANNO AD ANNIENTARE LE COMUNITÀ INDIGENE ZAPATISTE E DARANNO LUCE VERDE ALLA DISTRUZIONE ED AL SACCHEGGIO DELLA SELVA LACANDONA, CHE SI È ACCELERATO SOTTO I GOVERNI DI ZEDILLO E DI FOX, DICIAMO LORO CHE SIAMO PRONTI A RESISTERE.

COL NOSTRO SANGUE ABBIAMO RECUPERATO LA VITA PER LA NOSTRA MADRE TERRA, COL NOSTRO SANGUE LA DIFENDEREMO.

NON IMPORTA QUANTI SOLDATI, POLIZIOTTI O PARAMILITARI VERRANNO: PRESERVEREMO LA TERRA CHE CUSTODISCE I NOSTRI MORTI ANCHE A COSTO DELLA NOSTRA LIBERTÀ O DELLA NOSTRA VITA.


LIBERTÀ E GIUSTIZIA PER ATENCO!


LIBERTÀ E GIUSTIZIA PER OAXACA!


DEMOCRAZIA! 
LIBERTÀ! 
GIUSTIZIA!



Dalle montagne del Sudest Messicano

Per il Comitato Clandestino Rivoluzionario Indigeno-comando Generale dell’Esercito Zapatista di Liberazione Nazionale

Subcomandante Insurgente Marcos
 Messico, Febbraio 2007

Share |

Fai clik qui per altro ancora dell’Altro Giornalismo con l’Altra Campagna

Lea Ud. el Artículo en Español
Lesen Sie diesen Artikel auf Deutsch
Lisez cet article en français

Discussion of this article from The Narcosphere


Enter the NarcoSphere for comments on this article

For more Narco News, click here.

The Narco News Bulletin: Reporting on the Drug War and Democracy from Latin America