<i>"The Name of Our Country is América" - Simon Bolivar</i> The Narco News Bulletin<br><small>Reporting on the War on Drugs and Democracy from Latin America
 English | Español | Português | Italiano | Français | Deutsch | Nederlands October 24, 2014 | Issue #43


Making Cable News
Obsolete Since 2010


Set Color: blackwhiteabout colors

Print This Page
Commenti

Search

Narco News Issue #42

Narco News is supported by The Fund for Authentic Journalism


Follow Narco_News on Twitter

Sign up for free email alerts list: English

Lista de alertas gratis:
Español


Contact:

Publisher:
Al Giordano


Opening Statement, April 18, 2000
¡Bienvenidos en Español!
Bem Vindos em Português!

Editorial Policy and Disclosures

Narco News is supported by:
The Fund for Authentic Journalism

Site Design: Dan Feder

All contents, unless otherwise noted, © 2000-2011 Al Giordano

The trademarks "Narco News," "The Narco News Bulletin," "School of Authentic Journalism," "Narco News TV" and NNTV © 2000-2011 Al Giordano

XML RSS 1.0

Atenco nella Selva Lancandona

Rischio di violenza contro zapatisti a Tumbalá


di Gloria Muñoz Ramírez
Los de Abajo (La Jornada)

14 ottobre 2006

Un enorme striscione di solidarietà col popolo di San Salvador Atenco si trova all’entrata principale del caracol della comunità zapatista di La Realidad. “Questo striscione significa che noi come indigeni che lottiamo per la terra siamo uguali ai compagni di Atenco che lottano per la stessa cosa. Noi sappiamo della repressione che hanno subito questi compagni e per questo siamo solidali“, dice Sergio, della giunta di buon governo.

La Realidad, come tutti i villaggi di questa valle della selva chiapaneca, e del resto delle regioni zapatiste, ha riaperto il primo ottobre scorso i suoi contatti con l’esterno, sia a livello locale che nazionale ed internazionale, dopo cinque mesi di allerta rossa. “Stiamo riorganizzando il lavoro dentro il caracol. Adesso ci stiamo coordinando nei lavori che toccano ad ognuno, perché questa giunta ha appena iniziato il suo turno. Stiamo considerando i problemi della terra ed il seguimento di tutti i progetti“, afferma Roel, presidente della nuova amministrazione autonoma.

Il caracol, spazio di incontro politico e culturale degli zapatisti e sede di una delle cinque giunte di buon governo del territorio ribelle, è rinnovata. Hanno tagliato l’erba, pulito i magazzini e tutte le installazioni, hanno messo lo striscione in solidarietà con Atenco e steso un grande periodico murale sulla parete principale degli uffici del governo autonomo. Alla stesura di Ultimas Noticias. Un periodico alternativo de la junta de buen gobierno hanno lavorato ancora nella notte di ieri Abel, Roel, Carina, Tania, Nicodemo, Sergio e Carmelino, autorità autonome che hanno tagliato e incollato notizie e cartelloni su Atenco, Oaxaca e l’altra campagna.

Si tratta di dire a tutti quelli che vengono nel caracol, alla gente dei villaggi, di altri stati o del mondo, quello che è successo ai nostri compagni di Atenco. Noi, come comunità zapatiste continuiamo a chiedere la liberazione di tutti quelli che sono ancora in prigione. Noi siamo parte dell’altra campagna e seguiamo i suoi passi“, dicono Sergio, Raúl ed Abel, quasi all’unisono.

Rischio di violenza contro gli zapatisti a Tumbalá

Più di 50 indigeni zapatisti della comunità Ch’oles de Tumbalá sono stati sgomberati con l’uso della violenza da una proprietà recuperata sette anni fa. Nell’agosto scorso è stato eseguito uno sgombero che ha lasciato un saldo di arresti arbitrari e torture contro tre degli abitanti della comunità, oltre a distruzione e danni ad animali, incendio di case, alberi da frutta e campi seminati. Il primo ottobre più di 300 uomini, donne e bambini basi di appoggio dell’EZLN hanno nuovamente recuperato gli oltre 500 ettari. È la lotta per la terra.

A partire da quel momento si vive una drammatica tensione in questa comunità del municipio autonomo El Trabajo, appartenente al caracol di Roberto Barrios, nella zona nord dell’entità. La minaccia di un nuovo sgombero è latente. Lo dimostrano la presenza di poliziotti, il sorvolo di elicotteri e la pressione di allevatori locali.

losylasdeabajo@yahoo.com.mx

Share |

Fai clik qui per altro ancora dell’Altro Giornalismo con l’Altra Campagna

Read this article in English
Lea Ud. el Artículo en Español

Discussion of this article from The Narcosphere


Enter the NarcoSphere for comments on this article

For more Narco News, click here.

The Narco News Bulletin: Reporting on the Drug War and Democracy from Latin America